La Costa d'Avorio
ristruttura il debito

21/05/2009

Il 15 maggio 2009 il governo della Costa d’Avorio e il Club di Parigi hanno raggiunto un accordo  sui tagli ai debiti della Costa d’Avorio. Il pacchetto di accordi prevede la cancellazione di diversi mutui per un valore di 845 milioni di dollari e la possibilità di posticipare i pagamenti già arretrati fino ad aprile del 2012. L’attuale presidente Laurent Gbagbo, che si sta preparando alle elezioni del prossimo novembre, otterrà senz’altro notevoli benefici dall’attuale accordo.    Fra i firmatari dell’accordo compaiono l’Austria, il Belgio, il Canada, la Francia, la Germania, l’Italia, il Giappone, i Paesi Bassi, la Norvegia, la Spagna, la Svizzera, il Regno Unito e gli Stati Uniti. Il debito della Costa d’Avorio con il Club di Parigi rappresenta circa il 50% dell’intero debito estero, quantificabile intorno ai 14 miliardi di dollari.  

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.