Moldavia: forse mai nella NATO?
Europa e USA non vogliono sfidare la Russia

26/08/2009

Il presidente moldavo uscente  Vladimir  Voronin  ha incontrato il presidente  russo Dmitri Medvedev il 21 agosto 2009  a Sochi,  sul Mar nero.

Il giorno precedente  il capo del partito liberale democratico  (PLDM)  Vlad Filat  aveva dichiarato di essere a favore di un referendum  popolare sulla possibile adesione della Moldavia alla  NATO.  Il PLDM   fa parte della coalizione  al potere dallo scorso giugno,  ma  gli altri partiti della coalizione non appoggeranno la richiesta di  Filat.

La Moldavia   è un paese minuscolo,  con solo 4 milioni di abitanti,  e potrebbe essere integrata con facilità  nell’Unione Europea. Ma  è d’importanza strategica  per Mosca:   è una zona cuscinetto   interposta fra  l’Ucraina,  paese  d’importanza strategica ed economica primaria  per la Russia,  e  la  Romania,  paese  che fa parte sia dell’Unione Europea sia della NATO,  dunque  non  sotto l’influenza russa.  Una  fettina di Moldavia che si estende a est  del fiume Dniester e si chiama Transnistria  ha  dichiarato l’indipendenza.   Truppe russe sono presenti  in Transnistria,   ufficialmente   in missione di peacekeeping,   in realtà come proseguimento  dell’occupazione  russa  di questa striscia di terra   fin dalla  caduta dell’Unione Sovietica,  per mantenere    una presenza militare russa  lungo i confini  dell’Ucraina. Questa presenza militare russa in Transnistria  forma un fronte continuo  con  la marina militare russa  presente sul Mar Nero,   che controlla  l’Ucraina dal lato ovest e sud,  mentre  sul lato est è  la Bielorussia,  fieramente filo-russa da sempre,  a garantire  il controllo.   

Sia  l’Europa sia gli USA  in questo periodo non  desiderano suscitare  la paura e l’ira della Russia  sostenendo  l’eventuale richiesta di adesione  alla NATO della Moldavia.  Ed è  probabile che i Moldavi stessi,  pur  discutendone,   non  procedano  a richiedere di entrare nella NATO.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.