08
Novembre
2019
L’accresciuta potenza militare russa in Europa

La politica russa verso l’Europa è sempre più chiaramente volta a riaffermare la sua supremazia sull’Est Europa, soprattutto sul piano militare, a spese dei vicini. Negli ultimi quattro anni la Russia ha ricostituito le armate d’assalto che aveva disciolto alla fine della Guerra fredda e le ha schierate sul suo fianco ovest. Non le si è ancora viste in piena operazione, ma hanno condotto molte esercitazioni e simulazioni di invasioni dei Paesi baltici e della Polonia, a scopo di intimidazione, dimostrando di poter coprire totalmente un fronte che va dal Mar Baltico a nord fino al Mare di Azov a sud.

26
Ottobre
2019
Finisce la guerra civile in Siria. A vincere sono soltanto i Russi

Con l’incontro e l’accordo fra Putin ed Erdogan del 22 ottobre 2019, che pone fine alle incursioni dell’esercito turco nel Rojava cioè nel territorio dei Curdi nel nord della Siria, Assad riassume il controllo di tutto il territorio siriano, con l’aiuto dei Russi. All’interno della Siria ritorna formalmente la situazione antecedente alla ribellione del 2011 e alla successiva guerra civile.

 

26
Ottobre
2019
Il nord della Siria, 25 ottobre 2019

Dopo l’accordo fra Russi e Turchi, ecco la situazione sul terreno lungo il confine turco. Nella fascia di territorio compresa fra il confine e l’autostrada M4, che dall’Iraq arriva al Mediterraneo passando per Aleppo (si veda mappa cliccabile a lato), si alternano due zone controllate da milizie ribelli sostenute dalla Turchia e due zone controllate da soldati russi e siriani. L’autostrada è vitale per il commercio di ogni genere di beni. La costa e i suoi porti sono controllati dai Russi, che vi hanno costruito basi militari dove stazionano anche portaerei.

09
Settembre
2019
Brexit, democrazia e UE

Nel parlamento inglese le passioni si sono accese per impedire una hard brexit, senza accordo sull’Irlanda. L’Irlanda è divisa in due stati diversi: la Repubblica d’Irlanda (capitale Dublino), con popolazione a maggioranza cattolica, e Irlanda del nord (capitale Belfast) che è parte del Regno Unito, con popolazione a maggioranza protestante. Per mezzo secolo gruppi di irredentisti irlandesi compirono dimostrazioni e attentati contro l’Inghilterra perché volevano che l’Irlanda del nord fosse posta sotto la sovranità della Repubblica d’Irlanda.

09
Settembre
2019
Sorpresa: è la Germania a patir di più per la brexit?

La crescita dell’economia tedesca si è arrestata. Tutti pensiamo che si tratti di una conseguenza indiretta della guerra commerciale fra gli USA e la Cina, ma i dati raccontano un’altra storia. L’export tedesco verso la Cina e verso gli USA ha continuato a crescere nel 2018 e 2019, si è invece fortemente ridotto l’export tedesco verso il Regno Unito (Gran Bretagna), ed è questo a provocare la battuta d’arresto dell’economia tedesca. 

28
Agosto
2019
Terre rare

La Malesia ha esteso per soli sei mesi il permesso di estrazione delle terre rare nella regione di Pahang alla Lynas, azienda mineraria di proprietà australiana. Si tratta dell’unica grande miniera di produzione di terre rare attualmente esistente al di fuori della Cina. Sia gli USA sia il Giappone hanno necessità di poter acquistare larghe quantità di terre rare per le loro industrie, ma la produzione è quasi tutta concentrata in Cina, perché è altamente inquinante.