Il consiglio ONU sui diritti umani
in imbarazzo sulla Libia

01/03/2011

Il prossimo 18 marzo 2011 il Consiglio ha all’ordine del giorno l’approvazione del rapporto sullo status dei diritti umani in Libia. Il rapporto raccomanda la permanenza della Libia nel Consiglio (composto di 47 stati) apprezzandone la collaborazione fattiva, e loda  la Libia per i grandi miglioramenti apportati al rispetto dei Diritti Umani al propri interno (sic!). 

 

Le lodi alla Libia sono state firmate dai seguenti altri paesi  membri del Consiglio: Iran, Algeria, Qatar, Sudan, Siria, Nord Corea,  Bahrein, Autorità Palestinese, Iraq, Arabia Saudita, Tunisia, Venezuela, Giordania, Cuba, Oman, Malesia, Egitto, Malta, Bangladesh, Marocco, Pakistan, Messico, Myanmar, Vietnam, Thailandia, Brasile, Kuwait.

 

Lo segnala l’organizzazione non governativa UN Watch, che si batte da tempo per l’esclusione della Libia e dell’Iran dal Consiglio ONU per i Diritti Umani.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.