La Moldavia
più vicina all'Europa?

01/04/2011

1 aprile 2011

Il sistema politico moldavo è diviso fra la fazione pro-russa (guidata dal Partito Comunista) e la fazione filoccidentale (l’Alleanza per l’Integrazione Europea), una coalizione di partiti filo-europeisti. La dura contrapposizione ha impedito negli ultimi due anni che venisse nominato un presidente – tuttora vacante.

Mosca ha tuttora molta influenza in Moldavia perché occupa militarmente la Transnistria (vedi mappa a lato). Inoltre ha deciso bloccare le importazioni di vino moldavo – che rappresentano un’ampia fetta dell’economia moldava – per mettere i difficoltà i partiti filo europeisti usciti vincitori alle ultime elezioni.

Recentemente però l’AEI ha cercato di stringere un’alleanza militare con la Romania – uno dei più caldi sostenitori dell’ingresso della Moldavia nell’UE e nella NATO – e forse ha intenzione di vendere parte delle proprie infrastrutture strategiche a investitori romeni – notizia, però, non ancora accertata.

Nonostante l’UE e gli USA appoggino l’avvicinamento della Moldavia all’Europa, finora non si sono mai impegnati troppo per rafforzare la coalizione filo-europeista. Resta da vedere quale sarà la contromossa russa.

 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.