Cambia la dinamica degli scambi
fra Russia e UE?

02/03/2012

 

L’UE è il primo partner commerciale della Russia. Circa il 75% degli investimenti diretti in Russia proviene dall'Unione Europea. Secondo fonti europee il volume degli scambi commerciali della Russia con l’UE è pari al 47,1% degli scambi complessivi della Russia.

Con la crisi finanziaria europea le prospettive russe stanno cambiando. La crisi non ha danneggiato molto gli scambi tra Europa e Russia – diminuiti in modo sostanziale nel 2009 per risalire poi nel 2011. Ma nel 2011 la Russia, che ha bisogno della tecnologia e del know-how europei per ammodernare e privatizzare il settore economico, si aspettava di raccogliere 10 miliardi di dollari in più di investimenti.   

Il flusso di investimenti esteri in aziende russe è diminuito tanto da spingere Mosca a rivedere la sua strategia per i prossimi anni e raddoppiare il valore degli investimenti fatti dalla stessa Russia sia in casa sia in altri paesi d’Europa, portandoli dai 35 miliardi di dollari del 2011 ad un preventivo di  70 miliardi di dollari negli anni futuri. 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.