Terrorismo
a Nairobi

21/12/2012

 

Nell’ultimo anno sono aumentati gli attacchi terroristici a Nairobi, in Kenya. In meno di un mese si sono verificati due attentati a Eastleigh, quartiere abitato in prevalenza da Somali. Gli attentati hanno innescato la violenza tra la popolazione kenyana di Eastleigh, per lo più cristiana, e quella somala.

Gli attacchi sono un reazione alle operazioni militari del Kenya contro al-Shabaab in Somalia.  sono caratterizzati da violenza e capacità tecnica crescenti.  I numerosi arresti di presunti sostenitori indicano che il gruppo terrorista può contare  su molti sostenitori e molta manodopera.

Il quartiere di Eastleigh, nella parte orientale di Nairobi, è abitato da molti Somali, che hanno  legami con miliziani di al-Shabaab. Si sa che al-Shabaab ha mandato in passato a Eastleigh alcuni suoi miliziani feriti, per farli curare. Però non è detto che al Shabaab sia l'autore dei recenti attacchi, che potrebbero invece essere  opera del  Centro Giovanile Musulmano, sostenuto sia da al-Shabaab sia da al-Qaeda.

Eastleigh non è il solo problema di sicurezza per il governo keniota.  C’è la piaga dei banditi armati nel nord del paese, e ci sono movimenti secessionisti lungo la zona costiera del paese. 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.