Il Paraguay
e il Mercosur

17/07/2013

Da giugno 2012 il Paraguay è impegnato in un  braccio di ferro con gli altri  paesi del Mercosur, cioè da quando un colpo di stato spodestò il presidente Fermando Lugo. 

Da giugno 2012 il Paraguay è impegnato in un  braccio di ferro con gli altri  paesi del Mercosur, cioè da quando un colpo di stato spodestò il presidente Fermando Lugo. Brasile Argentina e Uruguay, con cui il Paraguay confina e che assorbono il 50% delle esportazione  paraguegne, sospesero allora il Paraguay dal consiglio del Mercosur, di cui faceva parte. Dopo le nuove elezioni la situazione politica si sta normalizzando, perciò ci si aspetta che il Paraguay veda reintegrati i suoi diritti di voto in questa unione doganale, da cui la sua economia dipende il larghissima parte.

Nel frattempo il Mercosur ha accettato come membro il Venezuela, senza il consenso del Paraguay, che considera tutto ciò una grave violazione del trattato istitutivo dell’unione. Ora il Paraguay minaccia di uscire dal Mercosur se non gli viene riconosciuto subito il diritto alla presidenza temporanea del Mercosur, che ogni paese ha a rotazione, ma che il Paraguay non ha avuto durante il periodo di sospensione.   

Tuttavia la minaccia di uscire dall’unione doganale pare fatta a vuoto, dato che il Paraguay è circondato dai paesi del Mercosur, non ha sbocchi al mare e tutto il suo commercio estero si svolge attraverso i territori del paesi del Mercosur.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.