È l’ora della verità fra i Curdi e Assad

22/08/2016

In Siria le milizie curde che da anni si battono accanitamente contro l’ISIS sono alleate di fatto dell’esercito di Assad, là dove i loro interessi collimano. Le unità curde di difesa (YPG) ad esempio tengono la città di Afrin nella provincia di Aleppo e controllano la strada per Aleppo, bloccandone l’uso ai ribelli anti-Assad e all’ISIS. Ma nella provincia di al-Hasaka lo YPG e l’esercito siriano iniziano a scontrarsi. Qui l’esercito di Assad incontra grandi difficoltà nell’avanzare da sud-ovest contro l’ISIS e non è ancora riuscito a prendere Raqqa, invece lo YPG è avanzato con successo da nord-est. La città di al Hasaka, capitale di una ampia provincia abitata da molti Curdi, è stata liberata dall’ISIS per opera soprattutto dello YPG. Anche i soldati di Assad sono entrati in città e ne hanno preso il comando per conto del governo, ma lo YPG ha circondato la città, assediandola. Ci sono già stati alcuni scontri a fuoco. È chiaro che i Curdi non hanno intenzione di lasciare ad Assad il territorio che strappano all’ISIS. Lo scorso aprile lo YPG e l’esercito già si erano scontrati accanitamente per il controllo di Qamishli, piccolo centro ai confini con la Turchia, molto importante dal punto di vista logistico.

La situazione è molto tesa. Le forze di Assad sono impegnate a fondo ad Aleppo. Riconquistata Aleppo, l’esercito potrà concentrare gli sforzi contro l’ISIS a Raqqa e Dair az Zar, ma tutto si complicherebbe se dovesse combattere anche contro lo YPG, sia attorno ad Aleppo sia nella provincia di al Hasaka. Assad ed i suoi alleati russi e iraniani debbono ora decidere che politica adottare con i Curdi: farne alleati, promettendo loro appoggio nella creazione di una loro area autonoma e lasciando loro il controllo della provincia di Hasaka, o trattarli da ribelli nemici? 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.