Il Pakistan devastato dal terrorismo

19/02/2017

Noi non ne parliamo perché ci paiono eventi lontani (mappa a lato), ma il Pakistan sta vivendo una stagione di terribili attacchi terroristici. In soli tre giorni a partire dal 13 febbraio 2017 oltre 100 persone sono morte in attentati. L’ISIS ha rivendicato l’attacco più grave, che ha ucciso 83 fedeli in un tempio sufi nella provincia del Sindh. In un altro attentato sono stati uccisi 13 farmacisti durante una manifestazione sindacale davanti al parlamento locale del Punjab. Questo attacco è stato rivendicato da Jamaat-ul-Ahrar, gruppo legato ai Talebani.

L’esercito pakistano ha reagito con attacchi contro gruppi islamisti in varie parti del paese, facendo 100 morti in un solo giorno. È stato anche chiuso il valico di Torkham, il principale valico commerciale di frontiera fra Afghanistan e Pakistan. La chiusura del valico è una punizione per i Talebani che vivono e commerciano sui due lati della frontiera, trovando rifugio dopo gli attacchi ora nell’uno, ora nell’altro paese.

 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.