Viaggio-studio in Israele per studenti e docenti
18-25 novembre 2018

24/07/2018

L’obiettivo è conoscere e capire il particolare intreccio di tradizione e innovazione, identità comunitaria e apertura globale, che è il segno caratteristico di Israele. È importante vederla all’opera e capirla, perché oggi anche noi dobbiamo affrontare le difficoltà della globalizzazione economica, tecnologica e culturale, e del contemporaneo rafforzarsi di identità locali che difendono le proprie prerogative.

 

Il programma quotidiano dettagliato verrà comunicato in settembre, ma qui anticipiamo le tappe fondamentali, i costi e le condizioni di partecipazione.

 

Incontreremo diverse comunità beduine nel deserto del Negev, da quelle ancora semi-nomadi a quelle già all’avanguardia in campo tecnologico e culturale, e visiteremo le loro scuole per comprendere un modello di integrazione che passa attraverso le pari opportunità di studio e di partecipazione a progetti scolastici internazionali di coding e di robotica, senza distinzioni di etnia, di religione o di genere (Nitzana, Beersheva, Seghev Shalom).

 

Vedremo università e centri di ricerca avanzata nel deserto (Sde Boker, Università Ben Gurion) e a Gerusalemme (Università Ebraica).

 

Visiteremo kibbutz, comunità di vita e di lavoro agricolo ispirate agli ideali socialisti del primo Novecento, che sono diventati incubatori di aziende high tech all’avanguardia nel campo dell’agricoltura, della gestione delle acque e nell’internet of things (kibbutz Magal e Netafim visitors center).

 

Ripercorreremo la storia di Tel Aviv, dalla dichiarazione di Indipendenza al futuristico State of Mind Innovation Center.

 

Visiteremo anche i principali punti di interesse storico, artistico e naturalistico di Israele. A Gerusalemme percorreremo 3000 anni di storia attraverso i monumenti, gli scavi archeologici e i grandi musei.

 

Visiteremo lo Yad Vashem (museo della Shoah), le tracce di Gesù in Galilea e lungo la valle del Giordano, Masada e il Mar Morto, deserti di sale e deserti di roccia.

 

In ogni circostanza cercheremo di entrare il più possibile in contatto con gli abitanti del luogo per conoscerne di prima mano la storia, le condizioni di vita, le opinioni.

 

 

Il costo del viaggio è composto di due parti:

-          il costo del volo aereo, che varia di giorno in giorno, a seconda di quando si prenota o si acquista il biglietto (può variare da 280 a 750 euro, a seconda di quanto sarete pronti a fissare e comperare il biglietto singolo);

-          più 1050 euro per tutti i servizi a terra (eccetto le eventuali bevande extra).

Per gli studenti vincitori del concorso legato al seminario sulla Geopolitica del Medio Oriente e di Israele nell’anno scolastico 2017-18 i costi sono interamente coperti dalla Fondazione.

Per i docenti e gli studenti che hanno partecipato ad altri progetti della Fondazione nell’anno scolastico 2017-18 la Fondazione offre un contributo di 450 euro a testa.

 

 

Condizioni di iscrizione:

inviate una mail a info@fondazionecdf.it con i vostri dati personali e il nome della scuola in cui siete docenti o studenti e la richiesta di partecipazione. Vi ricontatteremo per chiedervi la fotocopia del passaporto e dirvi come e quando acquistare il biglietto online, per quali voli (Alitalia, Torino-Roma-Tel Aviv e ritorno). 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.