2019, anno cruciale per l’Europa

17/11/2018

Cliccare sull'immagine per ingrandirla.

Il 2019 sarà un anno difficile per l’Unione Europea: a marzo il Regno Unito lascia l’Unione; a maggio si terranno in tutti i paesi membri le elezioni per il Parlamento europeo (si veda a lato il numero di parlamentari per singolo paese), cui farà seguito l’elezione di un nuovo Presidente della Commissione Europea e la nomina di una nuova Commissione, che entrerà in carica a novembre.

Il 31 ottobre scade anche il mandato di Mario Draghi alla Banca Centrale Europea e la lotta per la nomina del nuovo presidente, che durerà in carica 8 anni, sarà aspra. Il presidente della BCE è eletto dagli stati a maggioranza qualificata (almeno il 55 % degli stati, che però rappresentino almeno il 65% della popolazione). In realtà si tratterà di una negoziazione in cui ogni paese scambierà il proprio voto a favore di un candidato alla BCE per un voto a favore di candidati ad altre cariche in istituzioni europee, vista la concomitanza delle nomine a più incarichi.

Molto spinosa sarà anche la scelta del Presidente della Commissione. Anche questa figura viene scelta dai capi di stato o di governo, ma sei anni fa si è concordato, benché non formalmente ufficializzato, di nominare presidente il candidato di punta del partito europeo più votato dai cittadini. I partiti europei raggruppano partiti locali apparentati fra di loro, cioè con programmi e indirizzi ideologici simili. Ma alcuni nuovi partiti, fra cui il partito di Macron La République En Marche e l’italiano M5S, non hanno apparentamenti a livello europeo. Se non troveranno apparentamenti prima delle elezioni verranno penalizzati perché avranno i voti dei cittadini di un solo paese, anziché di tanti. È probabile che sorgeranno grandi discussioni per la nomina del Presidente da parte dei partiti nazionali non apparentati.

Per sapere di più sulla Unione Europea, sulla sua storia, su come avviene il processo decisionale al suo interno, potete utilizzare le schede interattive del nostro progetto per scuole dal titolo ‘Italia chiama Europa’: https://www.thinglink.com/channel/1118532918881288196/slideshow. Contengono approfondimenti e quiz, cui potete accedere cliccando sulle diverse icone posizionate sulle immagini di sfondo. 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.