Crimea assetata

26/01/2021

Cliccare sull'immagine per ingrandirla.

 

La repubblica di Crimea, nuovamente parte integrante delle Federazione Russa dal 2014, dopo esser stata per 25 anni territorio ucraino, è in grave carenza d’acqua. Dal 2014 a oggi la popolazione è raddoppiata, passando da 2 a 4 milioni di abitanti, inoltre l’agricoltura intensiva della regione richiede grandi quantità d’acqua per l’irrigazione. Da alcuni anni la scarsità di pioggia è tale che le riserve sono scese sotto al minimo storico. Nel 2020 la Crimea non ha quasi avuto pioggia, i bacini di raccolta sono rimasti asciutti. 

Prima dell’annessione la Crimea riceveva l’acqua del fiume Dniester, deviata in un canale. Ma ora che i rapporti fra Russia e Ucraina sono ostili l’Ucraina, sul cui territorio scorre lo Dniester, ha chiuso il canale con una diga. Occorre assolutamente trovare acqua per la Crimea prima dell’estate. Lo si può fare costruendo canali sottomarini che portino l’acqua dalla Russia o con impianti di desalinizzazione, ma entrambi i progetti richiedono tempo. Oppure i Russi potrebbero bombardare la diga costruita dagli Ucraini per chiudere il canale, aprendo così un nuovo episodio di guerra fra Ucraina e Russia. È quello che l’Ucraina teme.

La Russia ha messo in bilancio una spesa di 653 milioni di dollari per i progetti necessari a dar acqua alla Crimea.

La Crimea domina il Mar Nero, ha importanza strategica primaria per la Russia. La base navale di Sebastopoli è la principale base navale russa, quella su cui è imperniata la politica militare non soltanto nei confronti dei paesi che si affacciano sul Mar Nero, ma anche per il bacino del Mediterraneo e del Caspio. Dalla Crimea si ha accesso all’intera Europa orientale.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.