Quanti sono i paesi al mondo?

08/03/2021

Cliccare sull'immagine per ingrandirla.

 

Sembra facile trovare la risposta: basta contarli. Ma non è proprio così. Che cosa chiamiamo stato?

La Convenzione di Montevideo del 1933 richiede che uno stato abbia una popolazione permanente, un territorio definito, un governo e la capacità di intrattenere rapporti con altri stati, il che avviene soltanto se è riconosciuto da altri stati. 

Da quando sono state costituite le Nazioni Unite (1945) l’accettazione come stato membro dell’ONU comporta teoricamente il riconoscimento da parte di tutti gli altri stati membri. L’ultimo stato riconosciuto dall’ONU nel 2011 è il Sudan del Sud, che ha portato il totale degli stati membri a 193. Si aggiungono poi in qualità di ‘osservatori permanenti’ il Vaticano e l’Autorità Palestinese, che però non vengono definiti stati.

Esistono unioni o federazioni di più stati, come il Regno Unito, ad esempio: vanno contati come un solo stato oppure come più stati? Un paese come la Libia, che dal 2011 non ha un governo riconosciuto dalla popolazione, è da considerare ancora uno stato oppure no?

La Banca Mondiale adotta ancora altri criteri e non accetta come stati Andorra, Cuba, Liechtenstein, Monaco e la Corea del Nord, tutti membri dell’ONU, perché non aderiscono a criteri internazionali di sovranità monetaria. È invece membro della Banca Mondiale il Kosovo, che l’ONU non ha ancora riconosciuto come stato.

Il Comitato Olimpico Internazionale è l’altra grande organizzazione internazionale che accetta come membri gli stati. Alle Olimpiadi estive del 2016 parteciparono 205 squadre, quelle di tutti i paesi ONU più altri 12 paesi o territori che l’ONU non considera stati.

Esistono molti territori che si autodefiniscono stati e hanno un proprio governo, ma non fanno parte di nessuna organizzazione internazionale e sono riconosciuti soltanto da un numero di altri stati che si conta sulle dita di una sola mano:

-          Liberlandia, fra la Croazia e la Serbia

-          il Sahara Occidentale

-          Cipro Nord

-          la Palestina

-          Taiwan

-          Donetsk e Luhansk in Ucraina, che operano da anni in modo indipendente

-          Il Somaliland

-          il Tibet

-          l’Abkhazia

-          la Transnistria.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.