Progetto Net@

02/10/2019

Stampa Articolo

Che cosa è Net@?

È un progetto di formazione in digital high-tech, in inglese, sviluppato su un massimo di 4 anni, per studenti delle scuole superiori (si raccomanda di iniziare il primo o secondo anno).

È anche un network di giovani che imparano l’uno dall’altro (peer-to-peer) e contemporaneamente  sviluppano capacità di progettazione e di leadership.

 

Il corso completo dura 4 anni: 1° anno hardware, 2° anno software, 3° anno network, 4° anno cyber security. Ogni anno è suddiviso in moduli, ogni modulo si conclude con un test e una certificazione rilasciata da CISCO/MICROSOFT.

Chi dovesse interrompere prima della fine del quarto anno avrà comunque le certificazioni dei moduli conclusi.

 

Il progetto può rientrare tra i percorsi di alternanza scuola-lavoro.

 

Gli obiettivi del progetto:

  • diffondere l’educazione digitale;
  • creare opportunità di inserimento nel mondo del lavoro;
  • sviluppare le capacità di comunicazione e leadership;
  • stimolare il senso di collaborazione e la solidarietà sociale.

 

Chi offre Net@?

In Italia è organizzato dal Comitato per l’educazione digitale di Milano, con il know how della Appleseeds Academy di Israele. Anche i docenti, per i primi 4 anni, sono giovani già formati dal progetto Net@ in Israele. Tra i principali partner della Appleseeds ci sono: Google, Microsoft, Intel, Cisco, Amazon, SAP.

A Torino l’organizzazione e la diffusione presso le scuole sono affidate alla Fondazione Camis de Fonseca. La supervisione è affidata a Ruth Keret, docente alla scuola ebraica di Milano. Una giovane psicologa torinese, trilingue (italiano, ebraico, inglese), accompagnerà il gruppo affinché ogni eventuale problema di comunicazione venga superato.

 

Il progetto nel concreto

Due incontri la settimana di due ore ciascuno, sempre in orario extrascolastico.

  • Circa la metà del tempo è dedicata all’apprendimento, con l’aiuto dei pari. Durante gli incontri gli studenti sono chiamati a una partecipazione attiva e al lavoro di gruppo.
  • L’altra metà è dedicata a ideare, presentare e attuare progetti utili, come seminari per anziani sull’uso di PC e cellulari; seminari sulla sicurezza in rete per bambini; laboratori di riparazione di hardware, ecc.

 

Le abilità sviluppate:

  • imparare fra pari, non per via gerarchica;
  • farsi capire comunicando con chiarezza e con disinvoltura in lingua inglese;
  • collaborare all’interno di gruppi;
  • utilizzare la conoscenza per agire;
  • progettare e intraprendere concretamente.

 

Condizioni di partecipazione

Il numero di posti è limitato, pertanto è necessario sostenere un colloquio conoscitivo e motivazionale.

È richiesta una conoscenza scolastica dell’inglese, ma è previsto un corso per acquisire il lessico specifico.

La quota annua di iscrizione è simbolica − 75 euro – poiché il corso è finanziato da donatori privati.

La scuola che mette a disposizione di Net@ l’aula di informatica (purché in centro) avrà diritto a un certo numero di posti totalmente gratuiti per i propri studenti.

 

Per informazioni e iscrizioni cliccate sul pulsante “Mi interessa” in basso e verrete ricontattati dall’indirizzo info@fondazionecdf.it.