L’Egitto
coinvolge diplomaticamente il Sudan

15/07/2014

Nelle ultime due settimane si è notata un’attività diplomatica intensa e inaspettata fra il Sudan, l’Egitto e il Quatar, che pare coinvolgere Hamas. Il primo ministro sudanese al Bashir in pochi giorni ha ricevuto la visita dell’egiziano al Sisi, è volato in Qatar, ha ricevuto la visita del capo del braccio politico di Hamas, Khaled Meshaal, e ha avuto alcune conversazioni telefoniche con il senatore Kerry.

Il Sudan riceve via mare, immagazzina e trasporta via terra i razzi che dall’Iran vengono contrabbandati nel Sinai egiziano e a Gaza. Probabilmente produce anche alcune componenti per i razzi a lunga gittata. L’Egitto confina con il Sudan, con cui ha un contenzioso aperto anche per la condivisione delle acque del Nilo. Il contrabbando di armi dal Sudan attraversa il territorio egiziano, rifornisce anche gruppi terroristici nel Sinai. Perciò l’Egitto sta cercando di far pressioni sul Sudan, e nel contempo costruire rapporti più stretti col vicino, per contrastare l’influenza dell’Iran.  Recentemente l’Egitto ha formalmente allargato la collaborazione militare con il Sudan.

Anche il Qatar ha incrementato i rapporti con il Sudan a partire dal 2008, investendo in molte attività nel paese. Il Qatar è un grande sostenitore di Hamas e ha persino invitato la sua dirigenza a trasferirsi a Doha da Damasco. Il Qatar mantiene buoni rapporti con l’Iran e anche con gli USA. Può darsi che stia tentando di convincere il presidente del Sudan a partecipare a una proposta di cessate-il -fuoco per Gaza, che avrebbe l’appoggio dell’Egitto e degli USA, e che implicherebbe in qualche modo anche il consenso dell’Iran a non soffiare sul fuoco del conflitto.

 

Riprendiamo in calce un articolo di inizio 2009 del grande Bernard Lewis, che è sostanzialmente valido ancora oggi.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.