Taiwan e Cina
costruiscono basi nelle isole contestate

03/08/2014

Nel Mar Cinese meridionale Cina, Filippine, Taiwan e Vietnam si contendono, fin dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, isolotti e scogli dell’arcipelago delle Spratley, che fungono da basi per controllare a proprio favore la navigazione in quello che è oggi uno dei tratti di mare più affollati e più importanti del mondo. 

La Cina ha recentemente avviato opere di allargamento e consolidamento delle strutture per accogliere navi e aerei sugli scogli e sugli atolli di cui ha il controllo. Altrettanto sta facendo Taiwan. Per i dettagli si veda la mappa cliccabile a fianco. Le strutture sono e saranno utilizzate per aumentare la presenza militare. 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.