La “didattica capovolta”
Corso di formazione per docenti

05/06/2015

La “didattica capovolta” rappresenta un profondo ripensamento delle strategie educative della scuola, poiché prevede di invertire il luogo dove si segue la lezione (a casa propria anziché a scuola, utilizzando mezzi digitali) con quello in cui si impara a capire e riflettere e si fanno esercizi applicativi (a scuola anziché a casa). Il fulcro della “didattica capovolta” sono le attività da svolgere a scuola: è questa la parte di lavoro da rimodellare da parte dei docenti.

Il corso è volto ad aiutare i docenti in questa delicata operazione, attraverso un programma suddiviso in tre parti: due mattinate di seminario e un corso online.  Al termine dei due mesi di corso gli insegnanti saranno in grado di padroneggiare gli strumenti digitali necessari al capovolgimento della didattica

Il seminario iniziale e quello finale sono tenuti dal Prof. Maurizio Maglioni (foto a lato), presidente dell’associazione per la promozione della didattica capovolta FLIPNET, insegnante di chimica nelle scuole superiori di Roma e autore di “La classe capovolta”, scritto insieme a Fabio Biscaro (Edizioni Erickson).

Il corso è finanziato dalla Fondazione CDF, ma è richiesta a ogni partecipante una cauzione, che verrà restituita alla fine del corso, all’atto della consegna dell’attestato. Ai docenti che porteranno a termine il percorso la Fondazione farà omaggio di un tablet Samsung.

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 15 settembre 2015 a Fondazione Camis de Fonseca, Via Pietro Micca 15 - 10121 Torino o all’indirizzo mail info@fondazionecdf.it

 

Per avere maggiori informazioni sulla “didattica capovolta”, sul programma del corso e per conoscere le modalità e i tempi di iscrizione, consultare i documenti allegati.

 

 

 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.