La Cina salverà l’economia brasiliana?

12/09/2016

Il nuovo presidente brasiliano Michel Temer, di ritorno dalla Cina dove ha partecipato al G20 ha riportato in patria accordi economici che possono aiutare il paese a riprendersi dalla difficile crisi economica e dallo scandalo politico che ha coinvolto tutta la classe dirigente e messo in grave difficoltà Petrobras, l’azienda statale per gli idrocarburi. Gli accordi prevedono la costruzione di una acciaieria da 3 miliardi di dollari nel nord del Brasile, un terminale da 450 milioni di dollari nello stato di Maranhao, un fondo di 1 miliardo di dollari per sviluppare infrastrutture agricole, la vendita di 7 aerei Embraer, la vendita del 23% delle quote della società CPFL Energia, la vendita del 50% del fondo d’investimento Rio Bravo. 

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.