Altri giacimenti di gas trovati in acque cipriote

06/03/2019

Cliccare sulla mappa per ingrandirla.

 

Exxon Mobil ha annunciato a fine febbraio 2019 di aver trovato un giacimento di gas a sudovest di Cipro, nell’area di esplorazione Glaucus, che potrebbe contenere da 142 a 227 miliardi di metri cubi di gas. Nel 2011 la Noble Energy ha scoperto l’adiacente giacimento di Aphrodite, nel 2018 l’ENI quello di Calypso, per un totale di almeno 500 miliardi di metri cubi di gas.

La Turchia, che sostiene il minuscolo stato separatista nel nord di Cipro abitato in prevalenza da Turchi, e la Grecia, che sostiene la Repubblica Cipriota abitata in larga maggioranza da Greci, sono rivali per lo sfruttamento dei giacimenti, su cui entrambe le repubbliche cipriote avanzano rivendicazioni. Questo frena la possibilità di sviluppo e di costruzione di infrastrutture per estrarre, vendere e trasportare il gas. La Turchia sta conducendo esplorazione dei fondali fra la propria costa e l’isola di Cipro e ha dichiarato che la Turkish Petroleum inizierà presto trivellazioni nelle acque prospicienti la parte turca di Cipro.

L’Egitto, che ha scoperto nelle sue acque altri grandi giacimenti di gas, intende diventare il leader del mercato del gas della regione, coordinando i progetti di sfruttamento di tutti i giacimenti del Mediterraneo orientale. L’Egitto ha due vecchi impianti di liquefazione del gas a Idku e a Damietta, che ha riattivato nel 2016 e che vorrebbe utilizzare per la liquefazione del gas estratto anche dai giacimenti di Cipro e di Israele. L’Egitto vede nella Turchia un rivale sia sul piano economico che sul piano politico, perché sostiene i Fratelli Musulmani, che l’Egitto ha messo la bando.

Si stanno dunque profilando due gruppi di interesse in rivalità fra di loro: Grecia, Cipro, Israele ed Egitto alleati contro la Turchia e i suoi sostenitori in Medio Oriente e in Europa, fra cui potenzialmente anche la Russia.

Lascia un commento

Vuoi parteipare attivamente alla crescita del sito commentando gli articoli e interagendo con gli utenti e con gli autori?
Non devi fare altro che accedere e lasciare il tuo segno
Ti aspettiamo!

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati

I vostri commenti

Per questo articolo non sono presenti commenti.