Gli ebrei nella cultura e nell’arte italiana

22/07/2020

Stampa Articolo

Il dossier propone una raccolta di lezioni registrate, testi e riferimenti bibliografici per raccontare come nel corso dei secoli gli ebrei siano stati protagonisti attivi non soltanto della loro storia, ma anche della cultura e dell’arte europea, italiana in particolar modo. Il percorso − curato dal Prof. Alberto Cavaglion dell’Università di Firenze, docente di storia e letteratura, esperto di cultura ebraica − inizia dalla letteratura con l’intenzione di procedere negli anni successivi all’esplorazione del campo delle arti figurative e della musica.

Una prima lezione introduttiva ha avuto luogo presso la sede della Fondazione a inizio luglio; potete vederne la registrazione nel primo articolo del dossier: Ebrei e letteratura italiana. Un’introduzione. Tra i temi che affronteremo a partire dal prossimo autunno − forniremo in seguito il programma dettagliato − vi saranno Dante, i Salmi e gli ebrei nella Commedia, la Trieste ebraica nelle opere di Umberto Saba, gli scritti di Giorgio Bassani e di Italo Svevo. Una sezione specifica sarà dedicata al problema delle lingue nella storia ebraica: dall’ebraico biblico a quello moderno, passando per la lingua e il mondo yiddish. Gli incontri saranno coordinati e moderati dal prof. Cavaglion e vedranno la partecipazione di altri docenti italiani e stranieri di chiara fama.